Questo sito utilizza i cookies per il funzionamento. Cliccando su Ok ne consenti l'utilizzo

Stampa questa pagina

Lo sviluppo del cicloturismo passa anche da Albergabici

Venerdì, 19 Aprile 2013 10:50

 

Lo sviluppo del cicloturismo passa anche dalle strutture ricettive adeguate per chi viaggia in bicicletta.

 

State pianificando un viaggio in bicicletta o un weekend cicloturistico in Italia? Chi viaggia con la propria bicicletta nel nostro paese talvolta trova delle difficoltà dovute all’inadeguatezza di alcune strutture pensate solo per chi viaggia con la propria automobile. Ad esempio non tutte hanno un luogo in cui sistemare le biciclette in modo sicuro per la notte e ci si può trovare costretti a lasciarle all’esterno dell’albergo, oppure non sempre c’è un luogo in cui effettuare delle piccole riparazioni o se si sta facendo un viaggio itinerante può capitare che non si venga accettati per una sola notte.

La risposta della FIAB è il portale www.albergabici.it in cui sono elencate quasi 2.000 strutture ricettive che in tutte le province italiane offrono servizi per chi viaggia in bicicletta.

Nel sito sono elencati alberghi, bed and breakfast, campeggi, ostelli, agriturismo, rifugi, pensioni e altre forme di alloggio, che indicano nella loro scheda tutte le informazioni utili per chi ha la propria bicicletta al seguito o intende noleggiarne una sul posto.

Tra queste la FIAB ne ha selezionate oltre 200, riconosciute come “Amiche della bicicletta” e a cui ha inviato una targa e un attestato e che sono riconoscibili nel portale con un apposito bollino. Tali strutture ricettive hanno tutti i requisiti per poter ospitare in modo ideale i cicloturisti, in particolare, hanno un luogo chiuso in cui poter lasciare le bici, offrono una abbondante colazione, ci si può fermare anche solo per una notte, hanno a disposizione informazioni sui percorsi cicloturistici dell’area, hanno un luogo in cui si può asciugare il vestiario tecnico, conoscono i riferimenti del ciclo meccanico più vicino e hanno una piccola officina a disposizione dell’ospite. Tali strutture sono raccolte in un catalogo che viene inviato in allegato al numero in attualmente in distribuzione della rivista BC a tutti i soci FIAB e agli abbonati. Il catalogo si può sfogliare anche dal sito o si può richiedere ad Albergabici.

Per maggiori informazioni: www.albergabici.it, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

La FIAB, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta, Onlus, ha tra i suoi obiettivi lo sviluppo del cicloturismo come elemento di tutela e sviluppo sostenibile del territorio. Lo sviluppo del turismo in bicicletta va di pari passo con quello delle strutture ricettive adeguate, come è dimostrato dal servizio “Bett und bike”, l’omologo ad Albergabici della vicina Germania, che raccoglie oltre 5.000 strutture certificate e che può contare su una platea di cicloturisti che si avvicina a 5 milioni di soli tedeschi.

In Italia non abbiamo ancora questi numeri, ma il cicloturismo è in forte crescita. Come bellezze, grandi fiumi e attrattive per i cicloturisti non abbiamo nulla da invidiare alla Germania, Svizzera ed Austria, ma è necessario che si sviluppino organicamente le infrastrutture e le grandi ciclovie, come nel resto d’Europa. Si tratta di un investimento minimo rispetto alle grandi autostrade o linee ferroviarie ad alta velocità, ma in grado di portare una economia diffusa sul territorio, “verde” e rispettosa dell’ambiente e delle tradizioni locali. Per maggiori informazioni sulla proposta di rete ciclabile nazionale della FIAB www.bicitalia.org.

 

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 13 Maggio 2013 08:23