FIAB onlus
Associazione di Protezione Ambientale
per la mobilità ciclistica
aderente a E.C.F. - Federazione Europea dei Ciclisti

Targatura dei velocipedi contro tutela dei pedoni e dei ciclisti.

Targatura dei velocipedi contro tutela dei pedoni e dei ciclisti.

In Europa si discute di come moderare la velocità e rendere le città più vivibili. In Italia di "aria fritta". A seguito della recente tragica cronaca milanese qualsiasi opinione trova spazio, anche l'inutile idea della targa obbligatoria per i ci
Zona 30 più sicurezza. La promozione della mobilità sostenibile

Zona 30 più sicurezza. La promozione della mobilità sostenibile

L’attuale modello di mobilità crea danni alla salute? Come incentivare stili di vita che favoriscono l'ambiente e la riduzione del traffico? Sono temi affrontati nel convegno che si terrà il 6 novembre 2014 a Roma, organizzato dall'Istituto Super
Firenze. In bici sulle corsie preferenziali? Ora si può!

Firenze. In bici sulle corsie preferenziali? Ora si può!

Buone notizie per chi si sposta in bici a Firenze: da oggi si potrà circolare anche su alcune corsie preferenziali. "Finalmente si può!" dichiara soddisfatta Marina Brizzi, presidente di FIAB FirenzeInBici, l'associazione che più si è battuta per
Verso una rete di Uffici Regionali per la Mobilità Ciclistica

Verso una rete di Uffici Regionali per la Mobilità Ciclistica

La mobilità ciclistica sta entrando nell’agenda delle Amministrazioni oltre che nelle abitudini e negli stili di vita di molte persone. In ogni Regione serve un Ufficio Regionale per la Mobilità Ciclistica, che gestisca più aree di attenzione. F
Maleducazione sui pedali? No, grazie [2° puntata]

Maleducazione sui pedali? No, grazie [2° puntata]

Le campagne denigratorie contro i ciclisti, irrazionali e di pancia, nascono da un atteggiamento psicologico dell’automobilista, per il quale il ciclista appare come un intralcio. Vengono però alimentate da certa stampa per ragioni politiche. I ci
Togliete i cartelli in mezzo alle ciclabili!

Togliete i cartelli in mezzo alle ciclabili!

Molte ciclabili in Italia sono fatte male; le frequenti interruzioni contraddicono il Codice della Strada e la normativa tecnica di garantire continuità ai percorsi ciclabili e non aumentano la sicurezza. Anzi. Un esempio? I percorsi ciclopedonali l
   
BICITALIA
le mappe della Rete
Ciclabile Nazionale
  ALBERGABICI
dove la bici trova
ospitalità
  BIMBIMBICI
manifestazione per
bambini e ragazzi

 
 
PROGETTO SCUOLA
educare alla mobilità
sostenibile
  AREA TECNICA
progettare la
mobilità ciclistica
  BICIVIAGGI
cicloturismo e
cicloescursionismo

In Europa si discute di come moderare la velocità e rendere le città più vivibili. In Italia di "aria fritta". A seguito della recente tragica cronaca milanese qualsiasi opinione trova spazio, anche l'inutile idea della targa obbligatoria per i ciclisti di Assoedilizia, al cui Presidente scrive l'avvocato Jacopo Michi. In prima battuta la mia solidarietà non può non andare al pedone. Infatti, a mio modo vedere, chi si trova alla guida del mezzo più pericoloso deve adottare lo stile di guida idoneo a tutelare gli utenti più deboli.

L’attuale modello di mobilità crea danni alla salute? Come incentivare stili di vita che favoriscono l'ambiente e la riduzione del traffico? Sono temi affrontati nel convegno che si terrà il 6 novembre 2014 a Roma, organizzato dall'Istituto Superiore di Sanità e da FIAB onlus.  Si presentano iniziative di promozione della salute attraverso azioni di mobilità sostenibile, in particolare si analizzano i benefici  delle zone 30 e delle altre tecniche di moderazione del traffico.

La mobilità ciclistica sta entrando nell’agenda delle Amministrazioni oltre che nelle abitudini e negli stili di vita di molte persone. In ogni Regione serve un Ufficio Regionale per la Mobilità Ciclistica, che gestisca più aree di attenzione. Fiab con l'Università di Verona presenta i risultati di un questionario sull'attività delle Regioni per la mobilità ciclistica. Interventi dell'Ing. Marco Passigato, del Presidente FIAB Giulietta Pagliaccio, dell'on. Paolo Gandolfi. Venerdì 7 novembre a Verona.

Buone notizie per chi si sposta in bici a Firenze: da oggi si potrà circolare anche su alcune corsie preferenziali. "Finalmente si può!" dichiara soddisfatta Marina Brizzi, presidente di FIAB FirenzeInBici, l'associazione che più si è battuta per ottenere questo importante risultato.

Le campagne denigratorie contro i ciclisti, irrazionali e di pancia, nascono da un atteggiamento psicologico dell’automobilista, per il quale il ciclista appare come un intralcio. Vengono però alimentate da certa stampa per ragioni politiche. I ciclisti aumentano e rivendicano una diversa organizzazione della mobilità. Queste idee si fanno strada in Europa. Chi teme questo cambiamento usa l'argomento "maleducazione dei ciclisti" per screditare e soprattutto evitare una discussione seria sui problemi della mobilità.

Dal 14 al 16 novembre ad Arezzo con AgrieTour, in scena il cicloturismo. Cicl@tour è organizzato da Arezzo Fiere con la FIAB, dedicato a chi la vacanza la vuole fare in bici, ma godendo delle bellezze dei paesaggi di campagna. Un incontro ideale tra domanda e offerta.

Un’applicazione che premia chi si muove in modo sostenibile. ViviBici di Coop Voce che permette  di convertire i chilometri percorsi in bicicletta e a piedi in traffico telefonico e internet gratuito. Applicazione collegata con il portale dei Ciclisti Urbani per scoprire le novità e le attività di FIAB che ha partecipato alla realizzazione del progetto.

Togliete i cartelli in mezzo alle ciclabili!

Lunedì, 20 Ottobre 2014 06:44

Molte ciclabili in Italia sono fatte male; le frequenti interruzioni contraddicono il Codice della Strada e la normativa tecnica di garantire continuità ai percorsi ciclabili e non aumentano la sicurezza. Anzi. Un esempio? I percorsi ciclopedonali lodigiani sono infestati da una quantità da record di cartelli, molti dei quali posizionati nel centro, inutili o pericolosi. Tanti gli incidenti capitati ai ciclisti che hanno urtato i cartelli e a luglio c'è stato un morto. FIAB-Lodi ha realizzato un dossier.

Bici da parcheggiare. Dove?

Martedì, 21 Ottobre 2014 06:50

Parcheggiare la bici nelle nostre città sta diventando sempre più difficile. In molti luoghi pubblici, soprattutto di interscambio modale, come le stazioni ferroviarie, spesso non ci sono ciclo-parcheggi e si rischiano danneggiamenti o furto.
Sabato scorso Cristina Castellari, vice Presidente di FIAB, ci ha scritto questo accorato appello, dal treno, mentre stava andando a Bologna per una riunione.

A prestar fede a certi articoli, sembra di capire che nelle nostre città, inquinate e caotiche, dove pedoni e ciclisti sono vittime quotidiane, il problema sia la maleducazione dei ciclisti. Quanto son faziosi. Pensano che le strade debbano restare dominio assoluto dell'auto e le città conservarsi invivibili qual sono. Impauriti dal cambiamento si oppongono strenuamente all'inevitabile.

Caramelle a trenta all’ora

Giovedì, 16 Ottobre 2014 00:04

Giocolieri, quiz e caramelle rigorosamente confezionate a tema 30 all'ora e poi qualche sorriso elargito gratis: tutto questo per insegnare ai bolognesi a guidare correttamente dentro la città e soprattutto a rispettare il tetto dei 30 all' ora. E' questa l'idea alla base di "Trenta terapia", l’iniziativa promossa dal Comune di Bologna e realizzata da Fiab Bologna- Monte Sole Bike Group e dall'associazione Salvaiciclisti.

Senso unico eccetto bici: dati vs opinioni

Mercoledì, 24 Settembre 2014 14:06

La delicata materia della sicurezza stradale può essere governata con le mere opinioni?
Dal punto di vista delle regole, giova ribadire che il “senso unico eccetto bici Double sens cyclable, Contraflow cycling o Radfahren gegen die Einbahnstraße o Sens Unique Limité o BEV/beperkt eenrichtingsverkeer esiste in tutta Europa, e funziona con successo da anni. di Eugenio Galli

Una scelta giusta. Diventa socio FIAB​


​Puoi iscriverti on-line per l'anno sociale 2015

27° Cicloraduno Nazionale FIAB
1° Raduno internazionale dell'amicizia

Peschiera del Garda - Giugno 2015

La FIAB è presente in
16 Regioni
con 142 associazioni
ed oltre 16.000 soci.
Dove siamo? Vedi
Elenco Associazioni locali aderenti alla Fiab 

Fiab contro il furto di bici
Fiab si propone di definire linee guida utili per contrastare il fenomeno dei furti. Ci siamo impegnati in una raccolta dati e abbiamo organizzato un convegno a Milano. Tutte le informazioni nella sezione del sito "Lotta al furto"

La rivista della FIAB

    Dov'è finito il vecchio sito?
  Lo trovi ancora a: www.fiab-onlus.it/index.htm
   Notizie utili per i dirigenti delle Associazioni FIAB
    - Servizi, manuali e informazioni
- Agenda 2014 (programma) diverso dal Calendario (anche iniziative non Fiab)
- Fiab, statuto ed organi dirigenti ed Aree e settori della FIAB